ASCOLI: Guarna; Bellusci, Botteghin, Quaranta; Falzerano (9’ st Salvi) Collocolo, Buchel, Caligara (20’ st Ciciretti), Falasco (9’ st Adjapong); Gondo (31’ st Lungoyi), Dionisi (20’ st Mendes).

Panchina: Baumann, Donati, Giordano, Bidaoui, Eramo, Giovane, Tavcar.

Allenatore: Bucchi.

MODENA: Gagno; Coppolaro (24’ st Oukhadda), Silvestri, Pergreffi, Azzi; Duca (32’ st Mosti), Gerli (37’ st Bonfanti), Magnino; Tremolada (24’ st Panada), Marsura (1’ st Falcinelli); Diaw.

Panchina: Seculin; De Maio, Piacentini, Ponsi, Renzetti; Giovannini.

Allenatore: Tesser.

Arbitro: Serra di Torino. Guardalinee: Vono e Fiore. 4° uomo: Leone. Var: Nasca. Avar: Cipressa.

Marcatori: 28’ pt Dionisi; 10’ st Falcinelli, 45’ st Diaw.

Espulsi: Bellusci (A; 30’ st)

Ammoniti: Bellusci (A), Diaw (M), Pergreffi (M).                                    

Spettatori: 6.059 presenti (2147 biglietti e 3912 abbonamenti) per un incasso di 49.653,70.

Prima Falcinelli e poi Diaw. Una rimonta da ricordare per la prima vittoria in trasferta del Modena: 2-1 ad Ascoli al termine di una gara che i gialloblù hanno messo in discesa nella ripresa dopo essere andati sotto nel primo tempo. Fanno festa gli oltre 250 tifosi canarini arrivati sin qui: e ora i punti in classifica sono 9.

PRIMO TEMPO. L’indisponibilità dell’ultima ora (per un grave lutto in famiglia) è quella di Armellino, quindi gli assenti in totale salgono a 5. Quindi Tesser deve benedire un centrocampo inedito con l’esordio da titolare di Duca. Dietro Diaw si muovono Marsura e Tremolada, che apre l’incontro con il primo tiro dopo 240 secondi. Malgrado un buon approccio, il Modena chiude sotto per un gol di Dionisi al minuto 28: su palla inattiva, con assist di Botteghin appostato sul secondo palo e convalidato dal Var per la spalla destra di Pergreffi che tiene in gioco gli avversari. E’ concretamente il primo tiro in porta dell’Ascoli dall’inizio della gara. Soprattutto prima e anche dopo più gialloblù, ma senza raccogliere frutti e con un reclamo che avrebbe meritato più attenzione da parte della squadra arbitrale: al minuto 34 Diaw chiede un possibile calcio di rigore per una tamponata in area di Bellusci, per altro già ammonito.

SECONDO TEMPO. Pronti via e il neo-entrato Falcinelli serve Duca per una buona occasione mal finalizzata. Poi ci provano ancora Tremolada e Magnino. E’ un Modena che vuole riprendere la partita e lo fa, proprio con Falcinelli, illuminato da una giocata di Gerli che cattura un rinvio del portiere e lo trasforma in assist: secondo gol stagionale in diagonale per l’attaccante e 1-1 al minuto 55.  L’Ascoli si rivede quasi al 70° con l’occasione-gol di Mendes e poi resta in 10 per il doppio giallo di Bellusci.  I gialloblù sfiorano il 2-1 con Mosti (81’) e se la giocano nel finale con il tridente e due terzini offensivi visto che entrano in campo prima Oukhadda e poi anche Bonfanti, oltre a Panada che si mette in cabina di regia.  Prima Diaw, poi Falcinelli, quindi definitivamente l’attaccante italo-senegalese servito da un assist aereo di Bonfanti: seconda rete consecutiva per Diaw, è 1-2.