Ciofani: “La sosta è un’incognita”

19 Gen 2022

Sabato si torna in campo ad un mese di distanza dall’ultima sfida giocata con il Grosseto, gli uomini di Attilio Tesser affronteranno la Fermana: “Il rinvio delle partite e lo slittamento del calendario – dice Matteo Ciofani – ci ha fatto bene per recuperare dalle defezioni che avevamo. Negli allenamenti abbiamo lavorato forte tenendo alta la concentrazione. Non è mai semplice lavorare durante la settimana e non giocare, le soste sono sempre delle incognite perché quando ricominci non sai mai cosa accade. Avevamo bisogno di fermarci perché l’ultimo periodo di campionato era stato molto dispendioso”.

Due partite nel mese di gennaio e sette a febbraio: “Il calendario è questo e sarà molto impegnativo con 9 match in 40 giorni, sarà il momento clou con tre scontri diretti uno dietro l’altro, la nostra speranza è arrivarci alla grande facendo il meglio possibile”.

Sabato al Braglia (ore 14.30) arriva la Fermana: “Il girone di ritorno è tutta un’altra storia perché i punti cominciano a pesare di più, troveremo una squadra sulla falsariga di quelle viste al Braglia prima della stosta. I marchigiani non sono lo stesso team visto all’andata”.