Gli Under 15 on air

23 Apr 2021

Nel ventisettesimo appuntamento di Scuola di Web Radio, Arbi Hasaramaj, Matteo Dino e Lorenzo Capocefalo hanno realizzato una strepitosa puntata con ospiti eccezionali, riuscendo ad invitare il cantautore Marco Ligabue e l’ex allenatore canarino Gianni De Biasi.

Marco inizia la sua avventura nel mondo della musica negli anni Novanta con il gruppo Litlle Taver & His Crazy e nel mentre rimane impegnato con alcuni progetti legati al fratello maggiore Luciano. Nel 2001 fonda i RIO dove svolge la parte di autore e chitarrista ma nel 2013, quando diventa solista, pubblica il suo primo album “Mare dentro” riuscendo a farne uscire altri due tra il 2015 e il 2017, “L.U.C.I.” e “Il mistero del DNA” e, grazie alla sua grande attitudine nel coinvolgimento del pubblico, è uno dei cantautori più richiesti nel panorama nazionale. Dall’otto aprile in tutte le librerie e store online è uscito il suo primo libro “Salutami tuo fratello” che racconta trentatré cronache dalla sua infanzia fino ad oggi e di come ha vissuto il successo di Luciano. Lorenzo non vede l’ora di poter parlare con Marco.

Dopo il periodo da giocatore tra Treviso, Brescia, Palermo e Vicenza, De Biasi intraprende la carriera da mister nel 1992 al Cosenza e nel 1997 alla SPAL; successivamente approda a Modena dove in soli due anni riesce ad ottenere la promozione dalla Serie C1 alla Serie A vincendo il Premio Panchina d’Argento. Il successo in Emilia lo porta a sedersi nelle panchine di Brescia, Torino, Udinese e Levante. Il mister è stato anche commissario tecnico dell’Albania ed attualmente allena la nazionale dell’Azerbaigian. Sarà Matteo ad avere l’onore di parlare con la vecchia gloria gialloblù.  

Arbi sarà il conduttore dell’appuntamento insieme allo speaker di Radiamo Salvatore Fratello; come ogni lunedì Salvo assisterà i giovani nella messa in onda del programma.

Ricordiamo che il format sarà visibile in diretta Facebook sulla pagina Radiamo Web Radio ogni lunedì dalle 19 alle 20, si potrà ascoltare anche dal portale di radiamo.it,  oppure scaricando l’app gratuita Radiamo Web Radio sia per iPhone che per Android. (e.p.)