L’Arezzo vince la Final Four di Primavera 3

20 Giu 2021

 Tempi regolamentariCalci di rigore
S.S. Arezzo37
Cesena F.C.36

AREZZO: Gagliardi, Bux, Ferraro, Tordella (28’ st Pittaccio), Memushi, Martelli (40’ st De Pellegrini), N. Marras, Verdelli, D. Marras, Mussi, Sussi. All.: Andrea Sussi. A disp.: Gagliardotto, Bertollini, Bordonaro, Novelli, Baldoni, Mascia, Cristaldi, Schiena, Steccato, Canapini.

CESENA: Fabbri, Guerra, Bolognesi, Vallocchia, Lepri, Ferretti, Francesconi (46’ st Meluzzi), Berti, C. Shpendi, M. Bernardi, S. Shpendi (33’ pt E.Bernardi). All.: Giovanni Ceccarelli. A disp.: Pollini, Giunchi, Crispino, Onofri, Mari, Mariotti, Ariyo, Zarrelli, Pironi, Boriani.

Arbitro: Mattia Ubaldi di Roma 1.
Assistenti: Glauco Zanellati (Seregno) e Andrea Zezza (Ostia Lido).

Marcatori: 21’ pt C. Shpendi, 33’ pt e 15’ st D. Marras, 10’ st Bolognesi, 19’ st E. Bernardi, 20’ st Tordella.

Ammoniti: 20’ pt e 37’ st M. Bernardi, 39’ st N. Marras.

Espulsi: 37’ st M. Bernardi.

Bomporto – L’Arezzo si aggiudica la vittoria del campionato di Primavera 3 Dante Berretti. Al sintetico F.lli si è giocata la finalissima del torneo tra gli aretini e il Cesena.

I toscani sono i primi a rendersi pericolosi; al sesto minuto il tiro di D. Marras esce a lato della porta di Fabbri. Verso il dodicesimo Sussi appoggia la palla a Verdelli che da buona posizione non centra lo specchio. Quattro minuti più tardi E. Bernardi (subentrato a S. Shpendi) spreca una buona occasione a un metro dalla porta difesa da Gagliardi. A venti minuti dal fischio di inizio i bianconeri passano in vantaggio grazie al goal di C. Shpendi; il n°11 trova l’angolino sul primo palo sorprendendo il portiere. I toscani non ci stanno e al trentatreesimo D. Marras riequilibra l’incontro con un sinistro velenoso. Allo scoccare dei quarantacinque minuti i romagnoli hanno l’opportunità del 1-2 con C. Shpendi che si libera sulla destra servendo E. Bernardi al limite dell’area piccola ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Nella ripresa, dopo dieci minuti, la formazione di Ceccarelli passa di nuovo in vantaggio con la rete di Bolognesi; il terzino, duettando con Francesconi, da posizione defilata sulla sinistra, si accentra superando l’estremo difensore. Al sessantesimo ancora una volta D. Marras riporta la sfida in pareggio con una conclusione micidiale. Quattro minuti più tardi il Cesena si porta sul 2-3; Berti, rimettendo la palla in mezzo all’area, pesca E. Bernardi che davanti a Gagliardi gonfia la rete. Neanche il tempo di festeggiare e la squadra di Sussi riporta il match sul 3-3; Tordella, galoppando sulla destra, arriva al limite dell’area e facendo partire un diagonale sul quale Fabbri non riesce ad intervenire. Nel recupero la partita regala altre emozioni: al novantatreesimo viene annullato il secondo goal a Bolognesi per fuorigioco millimetrico e verso lo scadere il giocatore amaranto Verdelli colpisce la traversa. All’ottavo calcio di rigore, dopo che Gagliardi riesce a ipnotizzare Guerra dagli undici metri, Ferraro regala il successo ai suoi.