Ponsi: “Sono stato al Braglia da spettatore”

17 Ago 2021

Fabio Ponsi è uno dei tanti volti nuovi del Modena 2021/2022, difensore classe 2001, è arrivato a titolo definitivo dalla Fiorentina, si è legato ai colori gialloblù fino al 30 giugno 2024.
Ponsi è un destro che gioca a sinistra: “E’ stato mio nonno – dice Fabio – a farmi giocare sulla fascia opposta al piede naturale, con il tempo è un ruolo che ha cominciato a piacermi ed ho imparato a calciare anche con il sinistro. Nella mia zona del campo ci sono calciatori come Renzetti e Ciofani, da loro cerco di apprendere, di essere una spugna visto che stiamo parlando di due compagni dalla grande carriera. Dopo tanti anni con la maglia della Viola, mi trovo a vivere subito un’esperienza importante, sono venuto in una delle piazzi migliori dove potessi andare”.
Più di un mese di allenamenti nelle gambe e una squadra che si avvia alle prime partite ufficiali: “La prima fase è andata bene, sono contento di ambiente e compagni, in questo periodo abbiamo cominciato conoscerci come persone e c’è sintonia all’interno dello spogliatoio. Siamo davvero a buon punto”.
La serie C è una novità per il difensore gialloblù: “E’ un campionato che ho visto tanto, ci è passato anche mio cugino Cesare Rikler, quando giocava qui a Modena sono venuto spesso a vederlo sugli spalti del Braglia. E’ un torneo bello impegnativo, ci sono tantissime squadre forti, noi siamo consapevoli del fatto che nessuno strada facendo ci regalerà qualcosa”.
Sabato i gialli giocheranno in Coppa Italia sul campo della Vis Pesaro: “Bisogna sempre crescere e migliorarsi -chiude Fabio- siamo sulla strada giusta per cominciare il cammino che ci attende, non vediamo l’ora di essere in campo a Pesaro dove l’obiettivo sarà fare una bella partita”.

Guarda l’intervista sul canale YouTube Modena F.C. Official